Gli svantaggi di essere non vedenti.

Faccio seguito all’articolo precedente sui vantaggi di essere non vedente, utilizzando lo stesso stile vagamente ironico. In questo frangente, vorrei soffermarmi sugli svantaggi dell’essere non vedenti, a parte quelli seri che richiederebbero la stesura di un libro, che nessuno leggerebbe; neppure io.Ecco il link:

Ecco il video

Deiezioni.

Ecco! come le chiamate voi quelle cose lasciate dai cani sui marciapiedi? Io le chiamo eehhm ok: deiezioni. Pazienza per quelle dei pechinesi ma, che dire di quelle ciambelle lasciate da mastini napoletani che hanno rubato gli spaghetti ai loro padroni! Decisamente imbarazzanti: noi ciechi, ci muoviamo, quando non accompagnati, con i cani che contribuiscono al disastro ambientale se non vi poniamo rimedio o col bastone bianco che, per quanto soffisticato, non ti avverte quando stai pestando il tortino. Quindi, ci portiamo questa delizia in casa, nei ristoranti, in ufficio.

Raccoglilo se sei capace.

Succede che ti cade un oggetto e tu cosa fai? Beh! lo raccogli ovviamente, se è grande, rumoroso, se non rotola; ma se non possiede tutti questi attributi? Allora ti accovacci sconsolato, pulisci tutto il pavimento con le mani e i pantaloni, non lo trovi e ti rialzi pensando di chiedere dopo. E’ proprio mentre fai 2 passi per allontanarti che lo pesti spiaccicandolo.

Quando lo insulti!

Ok! non dobbiamo parlare male di nessuno, il rispetto anzitutto; Alzi la mano chi non ha mai stigmatizzato i difetti dei suoi colleghi, amici, parenti. La sfiga di chi non vede è che, proprio non lo ha visto che il collega, l’amico o il parente è proprio lì, a portata di voce. Cosa fai allora? Allora non puoi far altro che dichiararti sincero e rincarare la dose; altro che dispiaciuto.

La sedia!

E quando vorresti sederti finalmente e la sedia o non c’è, oppure avendo le ruote se ne è andata per i fatti suoi. Non parliamo poi di quando sulla sedia ci lasci qualcosa…… Comunque questo non mi è accaduto ancora.

Le decorazioni nei piatti.

Molto meglio una osteria o un ristorante semplice ma, se ti capita di andare a cena in un ristorante raffinato. Può capitarti di assaggiare foglie di plastica o di pungitopo, di addentare voracemente frutta finta, stecchini, fiori o pasticcini di cera.

Annunci

Che ne pensi di questo articolo? Commenta e di' la tua!