In evidenza

Distratti dalle distrazioni che ci distraggono.

Scrivo di getto, qui sull'iphone. Oggi vivrò una giornata intensa, caotica: aggressiva. Ho letto prima di cominciare questo giorno, un frammento del libro !la fine è il mio inizio" di Tiziano Terzani. Lo sto leggendo per la seconda volta e questo mi accade raramente. Mi ha colpito la frase riportata nel titolo che sarebbe poi … Continua a leggere Distratti dalle distrazioni che ci distraggono.

In evidenza

Beltmap, il google map che aiuta i non vedenti ad essere indipendenti: con riserva.

Riporto una notizia di questa cintura che aiuterebbe i non vedenti a districarsi nel traffico della città. Naturalmente sarebbe tutta da sperimentare e il tono della notizia è, credo, troppo enfatico. Una cintura che emana vibrazioni in sostituzione della guida audio: Beltmap permette di raggiungere qualsiasi meta in autonomia È l’equivalente di Google Maps per … Continua a leggere Beltmap, il google map che aiuta i non vedenti ad essere indipendenti: con riserva.

In evidenza

Dieci buoni motivi per leggere.

Prendendo spunto dalle conclusioni dell'articolo precedente dove ho constatato con amarezza che non ce la facciamo a convincere i nostri amici ad appassionarsi alla lettura, ma che valga comunque sempre la pena dare stimoli e motivazioni, ripropongo il mio video nel quale enumeravo 10 buoni motivi per leggere.http://www.youtube.com/watch?v=8LR0wVSS1f4 1 - per diventare scrittori, o comunque … Continua a leggere Dieci buoni motivi per leggere.

In evidenza

Ma come facevamo quando Aranzulla non c’era!

A chi non è capitato di imbattersi nel portale di Salvatore Aranzulla nel momento in cui cercava una soluzione ad un suo problema tecnico, che in quel frangente diventa prioritario. (Non sapevo come uscirne, per fortuna c'è san Aranzulla che mi è venuto in soccorso). Ha ragione chi lo afferma, l'importante è risolvere. Però, c'è … Continua a leggere Ma come facevamo quando Aranzulla non c’era!

In evidenza

Perchè si scrive?

Oggi che il foglio virtuale restava desolatamente vuoto, da qualche giorno non succedeva ed era inevitabile che accadesse, mi sono posto alcune domande. Perchè si scrive: cosa ci spinge a farlo, e perchè ci piace che qualcuno ci legga? Così ho cercato le motivazioni che hanno indotto scrittori a scrivere, assolutamente conscio del fatto che … Continua a leggere Perchè si scrive?

In evidenza

«Tempo di utilizzo»

FERMENTI CATTOLICI VIVI

Qualche giorno fa, una spietata funzione dell’Iphone – «TEMPO DI UTILIZZO» – mi ricordava quanto tempo trascorro ogni settimana al cellulare, specificando i minuti (le ore ahimè) per ogni singola applicazione. E’ inutile che dica che ai primi posti troneggiavano i social, soprattutto quello col fumetto bianco su sfondo verde che ci dà l’illusione di essere in comunicazione col mondo, alimentando, in realtà le nostre solitudini.

Dalle ricerche di mercato pare che trascorriamo ben ventisette anni a dormire, sei anni e mezzo a mangiare e circa venticinque davanti a uno schermo. Venticinque!

Ore e ore, che diventano anni scappano via mentre, chini su una perenne fonte di distrazione, disimpariamo a contare bene i nostri giorni, e i nostri cuori, nati con la potenzialità di diventare saggi, diventano sempre più sbalestrati.

«Insegnaci, o Dio,
a contar bene i nostri giorni,
per acquistare un cuore saggio.»
(Salmo 90, 12)

Sarebbe da imparare…

View original post 164 altre parole

In evidenza

Attaccata sui social perchè non vedente o donna?

Annalisa Minetti Attaccata dai social perchè è non vedente o donna? La cantante Annalisa Minetti, non vedente, è stata attaccata duramente sui social perché diventata mamma per la seconda volta. Confesso di non essere propriamente un estimatore della cantante: le sue sparate contro i cani guida, contro l'uso del bastone bianco e uno strano giudizio … Continua a leggere Attaccata sui social perchè non vedente o donna?

In evidenza

Servizi e contenuti di facebook e instagram più accessibili per i disabili? ma …. siamo sicuri?

Riporto il contenuto, al solito troppo, diciamo così, divulgativo di servizi utili su facebook e instagram in favore dei disabili. Ma poi mi corre l'obbligo di completare con alcune considerazioni da fruitore. "da Disabili.com del 07-01-2019". Le novita' Facebook, Instagram, Skype, servizi e contenuti piu' accessibili agli utenti disabili Dalla possibilità di inserire il testo … Continua a leggere Servizi e contenuti di facebook e instagram più accessibili per i disabili? ma …. siamo sicuri?

In evidenza

Il web

Il web https://squarcidisilenzio.wordpress.com/2019/01/06/il-web/— Leggi su squarcidisilenzio.wordpress.com/2019/01/06/il-web/ Ho lasciato il link di un articolo che sottoscrivo e condivido invitandovi alla lettura. Io parto da una esperienza diversa che porta a trarre le stesse conclusioni dell'articolo in questione. Ho cominciato con facebook timidamente, quasi contro voglia con l'account creato da un mio amico quasi contro la mia … Continua a leggere Il web

In evidenza

CHI SONO GLI AUDIODESCRITTORI? INTERVISTA AD ALESSANDRA NOVELLI

Già ho trattato l’argomento audiodescrizione in un precedente articolo del blog, inserendo anche un video sul canale youtube per darne una breve dimostrazione, ma vorrei approfondire l’argomento. Ho avuto la fortuna di incontrare Alessandra che si definisce appunto una audiodescrittrice: D: cosa fa un audiodescrittore e quale è stato il percorso per diventarlo. R: Caro … Continua a leggere CHI SONO GLI AUDIODESCRITTORI? INTERVISTA AD ALESSANDRA NOVELLI

Amnesia, oblio e altri disastri: la malattia del nostro tempo è la perdita di memoria

In evidenza

La pietra della follia

«Io abito al civico 75. Quando aspetto amici a cena so che ogni volta, alle 20 e 40, arriverà la telefonata: «Sono alla Baia verde, mi ricordi il tuo numero?». Anche se è già venuto altre volte, ogni ospite non lo ricorda mai.
Stiamo perdendo la memoria. Abbiamo 40 50 60 anni, siamo convinti di mostrarne 10 di meno e fingiamo sia normale, ma tant’è. Intorno alle 22, grosso modo prima del dolce, c’è sempre un ospite (non lo stesso, però) che parla di un film visto la sera prima, anzi te lo consiglia, ma poi si ferma, tentenna e tace: qual era il titolo?

È in quel momento che parte, credo in parecchie tavole tra amici, qualunque sia il dolce e quanto il vino bevuto, in un crescendo insieme patetico e grottesco, l’osceno spettacolo dell’amnesia. Lanciamo suggerimenti, perifrasi e metonimie sin quando emergono dal pozzo film mai nati o…

View original post 52 altre parole

In evidenza

VANGOG SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA’: COSA PORTO A CASA.

Mi è sempre piaciuto andare al cinema, piuttosto che vedere un film a casa: ti muovi per andarci, non sei solo e ti costringi su una poltrona concentrato per non perdere niente del film; mentre a casa: ti cerchi qualcosa da mangiare, ti distrai con l'iphone, dormi, ricevi chiamate o messaggi, e potrei continuare ancora. … Continua a leggere VANGOG SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA’: COSA PORTO A CASA.

In evidenza

DOROMIZU, ACQUA TORBIDA: RECENSIONE DI UN LIBRO.

Mi sono imbattuto in questo libro che non conoscevo, ogni tanto accetto di leggere a sorpresa e quasi mai resto deluso. "doromizu, acqua torbida" di Mario Vattani.Da qui il link di Amazon:https://amzn.to/2C2Ep2W doromizu. https://amzn.to/2C2Ep2WFrancis Ford Coppola ha detto una volta di Apocalypse Now: «Il mio non è un film sul Vietnam. Il mio film è … Continua a leggere DOROMIZU, ACQUA TORBIDA: RECENSIONE DI UN LIBRO.

In evidenza

autonomia e tecnologia: un binomio inficiato da pregiudizi.

AUTONOMIA E TECNOLOGIA. Vorrei trattare, per restringere il campo, di autonomia in relazione alle disabilità e al rapporto ormai assodato che esiste con la tecnologia. Facciamo però alcuni distinguo: A - l'autonomia è auspicabile per tutti ma, è un traguardo che implica costanza e un dispendio in competenze ed energie e soprattutto, la si deve … Continua a leggere autonomia e tecnologia: un binomio inficiato da pregiudizi.

In evidenza

IL TEATRO ON AIR “ACCESSIBILE” CHE SI AFFIDA SOLO ALLA PAROLA.

Da " Redattore Sociale del 02-01-2019". Nessuna scenografia, nessun costume, un cartellone compostointeramente da spettacoli di lettura: è Teatro on air, il teatro pensato per chi, di solito, a teatro non riesce ad andare. Il pubblico potrà essere presente in sala o seguire gli spettacoli tramite la web radio dell’Istituto dei Ciechi di Bologna. MASSA … Continua a leggere IL TEATRO ON AIR “ACCESSIBILE” CHE SI AFFIDA SOLO ALLA PAROLA.

In evidenza

A RICORDO DI UN BEL MOMENTO CULTURALE, SUL BUIO E LA LUCe.

Lo scorso 27 dicembre, praticamente lo scorso anno, ho partecipato ad un momento di festa organizzato dall'associazione Colibrì. Si è trattato di un momento di scambio di frammenti di letture che ciascuno ha proposto sul tema del buio e della luce: seguito da un ottimo rinfresco. Ho avuto modo di leggere, nella circostanza, un minuscolo … Continua a leggere A RICORDO DI UN BEL MOMENTO CULTURALE, SUL BUIO E LA LUCe.

In evidenza

IL 2018 PER I DISABILI, PICCOLO BILANCIO.

Solitamente gli ultimi giorni dell'anno sono dedicati ai bilanci, e io non sfuggo a questa consuetudine, anche per fare mente locale: capire cosa si è fatto e cosa resta ancora da fare; molto, ovviamente. La novità più eclatante è questo nuovo ministero per la famiglia e le disabilità con un aumento di 100 milioni ain … Continua a leggere IL 2018 PER I DISABILI, PICCOLO BILANCIO.

In evidenza

IL DRAMMA DI ACHILLE E LA TARTARUGA.

Nei miei corsi agli insegnanti di sostegno, a proposito di tecnologia legata alle disabilità, espongo sempre questo binomio: Achille e la tartaruga. Achille è l'evoluzione tecnologica, veloce, impetuosa, straripante. La Tartaruga: lenta, impacciata, confusa. Più volte ho evidenziato Luci ed Ombre della tecnologia; indubbi vantaggi che consentono di svolgere diverse mansioni che prima erano precluse … Continua a leggere IL DRAMMA DI ACHILLE E LA TARTARUGA.

In evidenza

PRESTATE ATTENZIONE ALLA APP FASULLA DI AMAZON ALEXA.

L'ultima moda tecnologica sono gli assistenti vocali per casa: amazon eco e i suoi derivati, google home e l'ultimo di Apple. Ultimamente Amazon sta vendendo in tutto il mondo svariati milioni del suo assistente vocale, che si farebbe preferire per la sua flessibilità; (delle sue caratteristiche e possibilità, ne scriverò in seguito). A Natale i … Continua a leggere PRESTATE ATTENZIONE ALLA APP FASULLA DI AMAZON ALEXA.

In evidenza

QUELLO CHE MI PIACE DAVVERO DEL NATALE

Natale, speranza di un nuovo inizio.

Ebbene si, anche io scrivo sul Natale: dopo milioni e milioni di persone, fiumi di inchiostro, giga e tera di bit, E neppure sarò originale; quasi impossibile esserlo, del resto, si scrive più per sè, anche se si spera segretamente che qualcuno ci legga. Se il Natale ha ispirato comuni … Continua a leggere QUELLO CHE MI PIACE DAVVERO DEL NATALE

In evidenza

ELOGIO DELLA NOIA

Siamoabituati a considerare la noia come uno status da evitare con tutte le nostreforze. Riempiamo le nostre giornate già gremite di impegni con ogni genere di attività: non ultime le innumerevoli occhiate agli smartphones, che estraiamo alla fermata degli autobus, in attesa dal medico, in coda al centro commerciale. Portiamo i nostri poveri banbini in … Continua a leggere ELOGIO DELLA NOIA

In evidenza

Novità per whatsapp: difficoltà per gli auguri di Natale?

WHATSAPP NOVITA': PROBLEMI PER GLI AUGURI DI NATALE? Watsapp annuncia attraverso il suo account twitter una novità che potrebbe mandare in crisi gli inoltratori più sfrenati. Non si potranno inoltrare i messaggi a più di 5 persone contemporaneamente. Come faremo ad inoltrare il solito messaggio di auguri, magari copiaincollato da altri copiaincollatori, a tutti i … Continua a leggere Novità per whatsapp: difficoltà per gli auguri di Natale?

In evidenza

IL VALORE DEL SILENZIO NELLA COMUNICAZIONE.

In un articolo precedente avevo analizzato la potenza delle parole, nel bene e nel male: (le parole sono chiodi), tanto per autocitarmi. Qui mi piace parlare del silenzio nella comunicazione, della necessità del silenzio, del suo potere. La musica è fatta di note ma anche di pause. Il vero oratore che utilizza le parole in … Continua a leggere IL VALORE DEL SILENZIO NELLA COMUNICAZIONE.

In evidenza

ANATOMIA DEL PREGIUDIZIO

Siamo tutti vittime e carnefici, nessuno escluso: tutti sopesati, analizzati (sommariamente),giudicati dal nostro intuito che crediamo infallibile. Abbiamo fretta anche nei giudizi su cose e persone, ci lasciamo influenzare da opinionisti improvvisati, amici e colleghi superficiali come noi, articoli di giornali e non ultimi, dai social e da internet. Ebbene si, siamo incrostati da pregiudizi … Continua a leggere ANATOMIA DEL PREGIUDIZIO

In evidenza

PER NOI, LEGGONO, GUIDANO E DESCRIVONO:ALCUNE APP PER DISABILI VISIVI.

Prendo spunto da un articolo apparso su “repubblica” e lo integro con altre app e consiuderazioni, avendo sperimentato le app in oggetto. Lo sviluppo tecnologico sta facilitando la vita anche a chi ha disabilità visive. Benché la strada per rendere la tecnologia del tutto inclusiva sia ancora lunga, l’autonomia non dipende solo dalle conquiste tecnologiche, … Continua a leggere PER NOI, LEGGONO, GUIDANO E DESCRIVONO:ALCUNE APP PER DISABILI VISIVI.

In evidenza

SI, VIAGGIARE MA….

Riporto una serie di intuizioni fulminanti scritte da Tiziano Terzani, indimenticato giornalista, sul viaggiare: perché si viaggia? In cosa consiste la strana inquietudine che ci prende prima di intrapprendere un viaggio, cosa si prova viaggiando. Terzani annota questi pensieri al volo negli anni novanta e, ciò che scrive ha ancora una forza di introspezione ricca … Continua a leggere SI, VIAGGIARE MA….

In evidenza

VUOI TU CONOSCEREL’UOMO CHE HA IL CUORE SCARDINATO?

"Lo riconoscerai] dal suo molto parlare, dal turbamento dei suoi sensi, e dal fatto che in ogni cosa che si dice litiga per prevalere in essa. Ma colui che ha gustato la verità non litiga neppure per la verità. Colui che è ritenuto zelante verso gli uomini a motivo della verità, non ha ancora imparato … Continua a leggere VUOI TU CONOSCEREL’UOMO CHE HA IL CUORE SCARDINATO?

In evidenza

SANTA LUCIA, IL GIORNO PIU’ CORTO CHE CI SIA … MA NON SOLO!

Un pregiudizio atavico lega indissolubilmente il buio ai non vedenti. Più volte mi sono sentito dire che la cecità è la disabilità più grave in assoluto perché stare al buio rende tristi, disperati e arrabbiati; Così ci vedono e ci considerano, ma chi va oltre, si accorge che la serenità, la gioia non dipendono dalla … Continua a leggere SANTA LUCIA, IL GIORNO PIU’ CORTO CHE CI SIA … MA NON SOLO!

In evidenza

AMORE LIQUIDO…. CERCHIAMO DI CAPIRE

Da parecchio avevo questo libro nella mia biblioteca elettronica ma, intuitane l’estrema complessità, lo evitavo, fino ad ora. In effetti Bauman è davvero impegnativo, questo libro è privo di una trama vera e propria: lo si può leggere da un certo punto o fino ad un certo punto. La fatica è ricompensata dalla possibilità di … Continua a leggere AMORE LIQUIDO…. CERCHIAMO DI CAPIRE

In evidenza

SERVE DAVVERO ESSERE ASSIDUI?

Ma è proprio necessaria la fatica per conseguire dei risultati? La costanza, l'abnegazione sono un valore per noi? Ma il sacrificio ...... Di Einsthein, illustre scienziato, non ci restano solo le sue geniali intuizioni nè solo la sua teoria della relatività ma, anche una serie di citazioni che ancora oggi sono fonte di ispirazione per … Continua a leggere SERVE DAVVERO ESSERE ASSIDUI?

In evidenza

LE PAROLE SONO CHIODI CHE LASCIANO IL SEGNO

Conosciamo tutti il potere dirompente delle parole? sappiamo gestirlo questo potere fermandoci prima della catastrofe? Credo proprio di no: utiliziamo le parole troppo, male e a sproposito. I linguisti ci raccontano che il nostro lessico è sempre più povero e contaminato; a volte addirittura disconosciamo il significato delle parole che utiliziamo e generiamo fraintendimenti che … Continua a leggere LE PAROLE SONO CHIODI CHE LASCIANO IL SEGNO

In evidenza

ANATOMIA DEL CARISMA.

COSA e’ IL CARISMA? CARISMATICI SI NASCE O SI Puo’ DIVENTARE?                 Reagisco stimolato da un video: carismatici si nasce o lo si può diventare? Non mi riferisco al Carisma in senso religioso, che andrebbe approfondito meglio, ma a quello psicologico: cioè quella capacità che ciascuno può avere o no di esercitare una attrazione sugli … Continua a leggere ANATOMIA DEL CARISMA.

In evidenza

PARLIAMO DI BOT: COSA SONO E COME SI USANO!

Non mi riferisco ai buoni ordinari del tesoro, croce e cruccio di molti economisti e di parecchie famiglie di risparmiatori, per i quali dichiaro la mia assoluta incompetenza. Mi riferisco ai Bot, abbreviazione di Robot: in informatica quei programmini che utilizzano l’intelligenza artificiale e accedono alla rete attraverso gli stessi canali utilizzati da noi umani; … Continua a leggere PARLIAMO DI BOT: COSA SONO E COME SI USANO!

In evidenza

LE MERAVIGLIE DI KODI.

Trovo kodi particolarmente interessante, soprattutto per me da quandoh funzionano anche gli screen readers. Ma cosa è kodi? è sostanzialmente un aggregatore multimediale: una applicazione che ci consente di utilizzare al meglio i contenuti multimediali, audio e video, disponibili in internet e sui nostri pc. Grazie a kodi e ai suoi innumerevoli plugin (piccoli programmini … Continua a leggere LE MERAVIGLIE DI KODI.

In evidenza

L’ESTENUANTE FATICA DEL CAMBIAMENTO: (PARTE II).

L'allenamento al cambiamento diventa importante, compiendo alcuni esercizi come per esempio, accettando piccole sfide che ci portano a superare il nostro limite. Quando mi allenavo facendo judo in palestra, dovevo ripetere gli automatismi svariate volte: meglio fare mille volte sei cose, piuttosto che mille cose sei volte. Noioso? Si ma alla fine i risultati sono … Continua a leggere L’ESTENUANTE FATICA DEL CAMBIAMENTO: (PARTE II).

In evidenza

L’ESTENUANTE FATICA DEL CAMBIAMENTO. (PARTE I)

Il cambiamento talvolta ci assale: lo temiamo, lo subiamo, ci mette in crisi, ci crea disagio facendoci sperimentare la nostra proverbiale inadeguatezza; mentre talvolta siamo proprio noi i protagonisti di un cambiamento, auspicandolo e lavorando alacremente per realizzarlo. Ma perchè cambiare e cosa è il cambiamento? Il cambiamento è naturale, tutto è cambiamento: temperatura, ma … Continua a leggere L’ESTENUANTE FATICA DEL CAMBIAMENTO. (PARTE I)

In evidenza

SE SEMBRA IMPOSSIBILE, ALLORA SI PUÒ FARE.

le sfide piccole e grandi, mi hanno sempre affascinato; sono state il viatico della mia vita, la molla che mi ha lanciato nel superamento degli ostacoli. mi ha catturato il titolo di questo libro di beatrice vio, la famosa schermitrice paraolimpica, "se sembra impossibile allora si può' fare". mi sono sentito personalmente coinvolto: stesso approccio … Continua a leggere SE SEMBRA IMPOSSIBILE, ALLORA SI PUÒ FARE.

In evidenza

IL DECALOGO DEL BUON LETTORE: 10 BUONI MOTIVI PER LEGGERE.

Il decalogo del buon lettore: 10 validi motivi per farlo. 1 - per diventare scrittori bisogna fare scorpacciate di libri; 2 - leggere è un cibo per la mente e per questo motivo deve essere buono; 3 - leggere trasforma la realtà: se sei sul metrò di primo mattino e ti aspetta una grigia giornata … Continua a leggere IL DECALOGO DEL BUON LETTORE: 10 BUONI MOTIVI PER LEGGERE.

In evidenza

NON DI SOLA CARTA: ESPERIENZE DI UN LETTORE!

Fin da piccolo ho amato incondizionatamente la lettura anche se, lo devo ammettere, ora le altre passioni, la musica e l'informatica, nonchè i doveri istituzionali,spesso rubano la scena, il tempo e lo spazio. Sempre da piccolo, lontano da casa recluso in collegio, baravo sull'età col bibliotecario per farmi dare libri che, a suo dire, non … Continua a leggere NON DI SOLA CARTA: ESPERIENZE DI UN LETTORE!

In evidenza

LA NOVITA’ PIU’ ECLATANTE DI IOS 12? FORSE LA APP COMANDI.

Da qualche tempo è uscita la versione 12 di ios: il sistema operativo dei nostri iphone. Le novità non sembrano essere così evidenti, e comunque non sono di quelle che saltano all'occhio: un po' di emoticons, qualche restiling grafico e poco altro. Con la versione attuale di ios però. è stata resa disponibile una app … Continua a leggere LA NOVITA’ PIU’ ECLATANTE DI IOS 12? FORSE LA APP COMANDI.

In evidenza

SIAMO TUTTI PERENNEMENTE DISTRATTI!

Ad un osservatore accorto non può sfuggire lo stato di distrazione nel quale siamo immersi. Non possiamo rinunciare al cellulare che consultiamo centinaia di volte al giorno: mentre lavoriamo, mangiamo, guidiamo, guardiamo un film, siamo a letto. Molte sono le conseguenze di questo nostro atteggiamento: intanto non riusciamo più a concentrarci su una cosa alla … Continua a leggere SIAMO TUTTI PERENNEMENTE DISTRATTI!

In evidenza

COSA SI POTREBBE FARE PER VALORIZZARE LE RISORSE DEI DISABILI!

Prendo spunto da un comunicato dell’agenzia Adnkronos del 17-07-2017, UN TANTINO VECCHIO MA ANCORA ATTUALE. In questo comunicato si sostiene che 8 disabili su 10 sono disoccupati, e che quindi si dovrebbe porre una particolare attenzione per l’inserimento e la valorizzazione dei disabili. Certo! siamo portati a considerare le persone per quello che non hanno, … Continua a leggere COSA SI POTREBBE FARE PER VALORIZZARE LE RISORSE DEI DISABILI!

In evidenza

ACCESSIBILITÀ DEI SERVIZI PUBBLICI A SPORTELLO; A CHE PUNTO SIAMO?

Tutto sembrerebbe scontato: legge Stanca, diversi regolamenti e circolari, che non lascerebbero scampo, ormai il disagio dei cittadini è vecchia storia ….. ma a chi non è mai capitato di aver trovato personale allo sportello decisamente non preparato ad affrontare problematiche inerenti le persone disabili ma non solo, anche per gli anziani in difficoltà con … Continua a leggere ACCESSIBILITÀ DEI SERVIZI PUBBLICI A SPORTELLO; A CHE PUNTO SIAMO?

In evidenza

Come un non vedente può “vedere” un film senza farselo raccontare?

Sono un appassionato di cinema: mi piace molto frequentare le sale cinematografiche, anche se oggi frequentare il cinema è piuttosto anacronistico: i film ce li vediamo a casa, anche se non è proprio lo stesso. Il problema si presentava quando era necessaria una descrizione dell'accompagnatore di turno nei momenti privi di dialoghi. Ricordo ad esempio, … Continua a leggere Come un non vedente può “vedere” un film senza farselo raccontare?

Elogio della letteratura

Trovo interessante questo articolo che è un elogio, ne ho scritti alcuni, scritto ottimamente con valide argomentazioni.

donna La letteratura è vita.

La narrazione è la prosecuzione della lotta con altri mezzi.

La prima frase può sembrare una banalità, un luogo comune, e forse lo è; la seconda è tratta dal saggio “L’eroe imperfetto” di Wu Ming 3 (Luca Di Meo). Partiamo da quest’ultima.

L’autore bolognese ha ripreso la storica citazione del generale Von Klausewitz, per cui “la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi”. Nel suo libro WM3 si è concentrato sulla narrazione analizzando le strutture narrative che hanno alimentato una certa concezione dell’eroe e dell’eroismo nella letteratura e nella mentalità collettiva. Estrapolando fuori dal contesto la citazione e lasciando esplodere la metafora oltre il suo significato particolare, cerchiamo di capire perché narrare vuol dire anche lottare, e se di lotta stiamo parlando proviamo a capire contro chi o contro cosa si vuol narrare.

Un famoso studioso dei processi pedagogici e…

View original post 833 altre parole

La lettura con i bambini in età prescolare migliora il linguaggio di otto mesi

Una casa sulla roccia

dal blog Orme svelate

Uno studio dimostra che i genitori che leggono regolarmente con bambini piccoli danno loro un vantaggio linguistico di otto mesi. Un gruppo di esperti ha scoperto che le abilità linguistiche ricettive – la capacità di comprendere le informazioni – sono influenzate positivamente quando i bambini in età prescolare leggono con qualcuno a cui sono affezionati. Hanno effettuato una revisione sistematica degli studi di intervento di lettura degli ultimi 40 anni, utilizzando sia un libro o lettori elettronici e in cui la lettura è stata effettuata con un genitore o un accompagnatore.

Nel rapporto, finanziato dalla Nuffield Foundation, i ricercatori stavano cercando effetti sul linguaggio ricettivo (comprensione), linguaggio espressivo (padronanza del vocabolario e della grammatica) e abilità pre-lettura (come le parole sono strutturati). I risultati sono stati positivi per ogni categoria, ma la più grande differenza è stata con le competenze linguistiche ricettive. La revisione ha mostrato…

View original post 274 altre parole

Un primo sguardo al computer del futuro

Il mio viaggio

Con l’aiuto di Map Project Office e Universal Design Studio, Q System One di IBM è progettato per il futuro dell’informatica. Ed è molto bello.

Il computer su cui stai leggendo questo momento utilizza il codice binario, una serie di uni e zeri che lavorano insieme per tradurre i comandi umani in una lingua che il computer può capire. Ora, un modo completamente diverso di pensare all’informatica che è in circolazione da decenni è all’apice dell’essere realizzato. Invece di uni e zeri, questo tipo di computer usa un nuovo linguaggio in cui ogni bit quantico, chiamato un qubit, può diventare contemporaneamente uno e zero allo stesso tempo. Ciò significa che potrebbe  risolvere problemi matematici molto complessi con cui i computer moderni sono soggetti, come quelli che sono alla base della sicurezza di Internet.

L’informatica quantistica è ancora in fase sperimentale, ma al Consumer Electronics Show di Las Vegas, IBM ha rivelato  quello che sta chiamando il sistema…

View original post 803 altre parole

La falsa realtà di Instagram

ORME SVELATE

Instagram è il Social del momento. Molti giovani sono alla ricerca del successo, postando foto di qualsiasi genere con l’obbiettivo di ottenere sempre più follower. I social network nacquero come possibilità di incontro virtuale, per aumentare le opportunità di cambiamento o accrescere le proprie relazioni all’interno di una rete sociale.

Social Prison (Mehraab Moqadamii)

Da un certo punto di vista, inutile negarlo, hanno portato a molti vantaggi, soprattutto per le grandi aziende, ma gli studiosi parlano sempre più di frequente di impression Management: la facoltà di presentarsi a proprio piacimento, di far vedere agli altri solo i momenti più interessanti della vita e far credere a chi ci segue che tutto quello che facciamo è assolutamente incredibile. La realtà virtuale favorisce la moltiplicazione delle identità, piuttosto che la loro integrazione, soprattutto nei giovani dove lo sviluppo della personalità, può essere rallentato. Le opportunità di modificare la propria identità e di…

View original post 249 altre parole

I miei consigli per un anno di letture

Parola di Quattrocchi

Anno nuovo, tempo di bilanci e buoni propositi!

Da quando ho cominciato a tenere conto dei libri letti grazie a social utili come Anobii e Goodreads, uno dei miei rituali di fine anno è diventato ripercorrere le letture degli ultimi 365 giorni.
Oltre ad assecondare il mio lato maniacale, è anche un piacevole tuffo tra i ricordi dell’anno passato. Per una pendolare come me, i libri sono straordinari compagni di viaggio e a ciascuno sono legati ricordi ed emozioni.

Leggere non dovrebbe mai trasformarsi in una gara, al massimo in una divertente sfida con se stessi (se avete un certo spirito competitivo, s’intende!).
In questo caso una lista delle letture può trasformarsi in un piacevole passatempo, oltre che un memorandum dei testi preferiti e delle nuove scoperte.

La reading challenge: fa per me?

La reading challenge: fa per me?Avete mai sentito parlare delle “reading challenge”?

Ogni anno diversi siti a tema…

View original post 1.116 altre parole

TUTTO E SUBITO? NO, GRAZIE.

PAROLE DI DANZA

Ci siamo… Ecco il primo articolo del 2019!

Per il nostro appuntamento mensile, che stavolta è speciale in quanto inaugura l’inizio dell’anno nuovo, non ho trovato argomento migliore di cui scrivere se non della… PAZIENZA.

Una “virtù” troppo spesso sottovalutata e dimenticata dalla società in cui viviamo oggi, che è una società “PULSANTE”. Pensiamoci bene… basta schiacciare un pulsante per avere subito tutto ciò che desideriamo.

Beh, quasi tutto.

C’è il pulsante della macchinetta del caffè, il pulsante del telecomando, il pulsante della lavatrice, il pulsante dell’ascensore, il pulsante del “mi piace”… e chi più ne ha, più ne metta.

A ben guardare, ci si può accorgere di come fin da piccoli siamo sempre stati abituati ad avere gratificazioni immediate e che possono arrivare istantaneamente banalmente premendo un semplice pulsante.

Peccato che non sia ancora stato inventato il pulsante del successo…

Personalmente credo però che realizzare i propri obiettivi…

View original post 502 altre parole

Everything is touch… but YOU don’t touch!

TERRA di MEZZO

Nell’epoca del “tutto touch” noi umani non sappiamo più TOCCARE. Sembra almeno emerga questo a sentire le ultime notizie… Siamo sempre più simili (o vorremmo esserlo!) a re Mida, che toccando trasformava in oro, in ricchezza, in accumulo… se una cosa (persona!?) non siamo interessati a farla “nostra”, allora non vale la pena toccarla, possiamo lasciarla in mare, o per terra o dovunque si trovi purché non faccia “touch” con la mia vita. Se una cosa (persona!?) non ci ottiene un certo guadagno o privilegio, se la sua vicinanza non ci dà prestigio, don’t touch! Per non parlare di chi “touch_andoci” può addirittura rischiare di mischiarsi con la nostra genetica, perché tutti sanno che si inizia da una stretta di mano e poi la nostra identità, DNA, cultura vengono inesorabilmente conquistate… e pensare che era solo una stretta di mano! Dunque, più prudente “don’t…

View original post 286 altre parole

La storia delle cuffie

Una nuova esperienza audio

Tutti noi ne abbiamo almeno un paio a casa, qualcuno di noi non può uscire di casa senza e altri, come noi di aQstic, le ritengono uno strumento indispensabile nella propria vita. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente delle cuffie!

Oggi, grazie a un fiorente sviluppo tecnologico, siamo arrivati a costruire dei prodotti precisissimi che ci permettono un’immersione totale in ciò che stiamo ascoltando. Ad esempio le aQstic PureAudio sono le prime cuffie mai commercializzate a un prezzo inferiore ai 100€ che garantiscono una copertura completa dello spettro sonoro udibile, ma quando nascono i primi auricolari? E quali sono stati i primi ambiti di utilizzo per questo strumento?

Gli esperti datano la nascita delle prime cuffie chiuse al 1910 ad opera dell’inventore americano Nathaniel Baldwin, il quale tentò la commercializzazione al pubblico, che però non sembrava interessato a questo strano strumento. Diversamente la Marina Militare statunitense decise di acquistarne…

View original post 283 altre parole

I social di un tempo che fu

Blog di Demonio

Certo che oggi abituati a ciò che abbiamo è difficile pensare ad un passato diverso senza questa tecnologia della comunicazione! I millenial ad esempio abituati sin dalla nascita ad avere uno smartphone in mano che ne potranno mai sapere di un epoca completamente diversa dove al massimo, recandoti alle poste potevi usare la tecnologia avanza per scrivere (dettando all’operatore!) un telegramma! O prima ancora col telegrafo!

O come ho cercato di spiegare all’incredula nipotina usando i piccioni viaggiatori! Lei voleva che le regalassi uno smartphone ma avendo solo dieci anni ho optato per dei libri dicendole che magari le compravo un piccione viaggiatore e con quello avrebbe potuto messaggiare con la sua amichetta del cuore! Pensava che la prendessi in giro! E lo penserebbe di certo chiunque!

tumblr-o6eo2gog-XV1se7qtio9-540

Ma già la semplice lettera, che oltre a dover scrivere, su un foglio e mettere in una busta, poi dovevi affrancare (secondo voi…

View original post 550 altre parole

WhatsApp Gold, il ritorno: bufala o virus reale?

In ultima analisi: non cliccare sul link, non installare app da siti ma esclusivamente dall’appstore o play store.

Spazio Vitale

WhatsApp-Gold

Se ricevi un messaggio per scaricare la nuova versione di WhatsApp, chiamata “Gold”, non aprirla e ignora il messaggio in questione, poiché si tratta di un malware (software malevolo) che ruberà le tue informazioni, renderà il tuo cellulare inutilizzabile e si abbonerà a servizi dubbi e pericolosi.

View original post