SE SEMBRA IMPOSSIBILE, ALLORA SI PUÒ FARE.

le sfide piccole e grandi, mi hanno sempre affascinato; sono state il viatico della mia vita, la molla che mi ha lanciato nel superamento degli ostacoli.

mi ha catturato il titolo di questo libro di beatrice vio, la famosa schermitrice paraolimpica, “se sembra impossibile allora si può’ fare”. mi sono sentito personalmente coinvolto: stesso approccio alla vita, stessa volontà’ di non arrendersi affrontando le difficoltà’ con il sorriso.

magari non diventerà’ una scrittrice, pero’ la lettura risulta scorrevole e finisce per diventare un libro motivazionale, di stimolo per tutti quelli che, pur avendo tutto, si deprimono, si piangono addosso e buttano via le energie migliori lamentandosi.

Ho letto-ascoltato il libro da audible, una piattaforma di libri letti da lettori professionisti che aggiungono valore all’opera stessa. Ho inserito qualche scampolo nel video che ho fatto per youtube.

https://youtu.be/PrIPl3-JfJI

LA NOVITA’ PIU’ ECLATANTE DI IOS 12? FORSE LA APP COMANDI.

Da qualche tempo è uscita la versione 12 di ios: il sistema operativo dei nostri iphone. Le novità non sembrano essere così evidenti, e comunque non sono di quelle che saltano all’occhio: un po’ di emoticons, qualche restiling grafico e poco altro.

Con la versione attuale di ios però. è stata resa disponibile una app che, con un po’ di dedizione, può esserci utile. Si chiama comandi e deve essere scaricata dall’appstore. Con questa app, è possibile programmare una serie di operazioni e farle svolgere lanciando il programma che viene generato, anche associandola ad una parola che può essere registrata su Siri: l’assistente del nostro cellulare. All’apertura della app, si presentano 2 sezioni: la libreria, dove ci saranno i programmi personali che produciamo, e la galleria, molti programmi già pronti all’uso. Si possnno condividere con gli amici. Qualche esempio: possiamo localizzarci, sapere quanto tempo impiegheremo per tornare a casa, comunicarlo ai nostri familiari via messaggio e farci, nel mentre, leggere un libro ascoltarci della buona musica. Possiamo associare questa procedura automatizzata ad una o 2 parole che registriamo su siri, per esempio (sto arrivando). Quello che si potrà fare dipende solo dalla nostra creatività, dal tempo che vogliamo dedicare per preparare questo programma e dal vantaggio che ce ne deriverà. Così possiamo trovare programmi già pronti di traduzione e invio per mail, conversioni tra formati diversi, generazione di codici qr per passare connessioni di reti, consultazione rapida di orari ferroviari, appuntamenti condizionati e innumerevoli altre cose.
Sul mio canale youtube ho prodotto un video che ne mostra le potenzialità.

https://youtu.be/ukYzqMQC1XI

TECNOLOGIA: LUCI ED OMBRE.

Il mio video sulla tecnologia.La parola tecnologia indica: tutte quelle tecniche utilizzate per produrre oggetti atti a migliorare le condizioni di vita dell’uomo;
non sono solo realizzazioni concrete, ma anche procedure astratte. Di sicuro hanno cambiato la vita, i pensieri e le abitudini di ciascuno di noi. Ma in
meglio o in peggio? Le luci le vediamo tutti, anzi spesso ci abbagliano: comodità impensabili solo pochi anni fa, maggiore produttività, migliore gestione
del tempo, nuove insperate possibilità. Le ombre ci sfuggono, distratti come siamo. Davvero ci fanno bene la televisione, il cellulare, il wifi, i cibi
industriali, le auto? tanto per citare alcuni ritrovati della tecnologia. E che dire della nostra socialità, dei nostri pensieri anestetizzati, della nostra
pigrizia nei movimenti, della nostra noia, della nostra distrazione perenne, del nostro sentirci costantemente inadeguati. Di certo ogni progresso comporta
un prezzo da pagare ma purtroppo non possiamo ne riportare indietro la merce, ne recuperare il rimborso del prezzo pagato che a volte è troppo alto. Non
abbiamo il tempo e le forze per metabolizzare, elaborare strategie di difesa. Dobbiamo allora fare appello alla nostra capacità di discernimento al quale
bisogna essere educati: sapere cosa utilizziamo e quanto, imparare a rinunciare a qualcosa, darci i tempi per pensare, leggere e ancora leggere fidandoci
delle sentinelle che ci avvisano di pericoli in avvicinamento.